Quante di voi, da bambine avranno fantasticato sull’abito da sposa che avrebbero indossato per il loro matrimonio, bene la favola comincia!

Su questo tema ho chiesto qualche consiglio a Caterina dell’Atelier Wedding di Poggibonsi in Provincia di Siena, che vanta un’esperienza nel settore da ormai 40 anni e credetemi conosce molto bene lo stato d’animo di ogni futura sposa nella scelta dell’abito.

In merito a questa premessa la domanda è : “Come scegliere il proprio abito da sposa appena entrate in Atelier? Bene, innanzitutto il suggerimento è quello di rimanere fedeli a se stesse, non fermarsi all’apparenze e ricordate che l’abito non va guardato ma indossato, solo al momento che lo avete addosso capirete se è quello che fa per voi.

Non vi è una regola precisa su cosa è preferibile indossare per una cerimonia che si svolge al mattino o nel pomeriggio, ciò che va preso in considerazione è che tipo di matrimonio sarà il Vostro. Se la cerimonia  si svolgerà in Chiesa naturalmente l’abito non potrà essere corto, ma si predilige il lungo che può essere un modello sirena o un modello ampio da principessa. Se si sceglie una cerimonia con rito civile si può anche osare indossando un abito corto.

Sempre più spesso c’è a chi piace fare il cambio d’abito al momento del taglio della torta, beh! su questo tema concordo con Caterina che l’abito da sposa, è uno solo e la caratteristica per quel giorno è la sua unicità anche l’abito rivendica la sua importanza. Ciò non toglie che ci sono molti abiti trasformabili, per esempio un abito con una doppia gonna di tulle sopra ad un tubino bianco è perfetto perché, alla cerimonia avrete la Vostra regalità come spose, mentre al ricevimento le gonne potranno essere tolte per rendere la Mise più easy e per darvi anche modo di scatenarvi sulla pista da ballo.

Le tendenze per il 2019 riguardano principalmente i tessuti come il pizzo, ormai intramontabile, un po’ di tutte le tipologie quali rebrodè, chantilly e macramè che sta surclassando il tipico pizzo francese chantilly che ha sempre fatto da padrone come caratteristica degli abiti. Per quel che riguarda le nuance, il 2019 è orientato sui colori dai toni più caldi come lo champagne.

Sta prendendo sempre più campo l’abito con le maniche lunghe o tre quarti molto strette stile “tatt0o”, ma anche maniche un po’ più larghe fino ad arrivare ad uno stile mantella simbolo di leggerezza.

Il 2019 sarà l’anno della leggerezza e della morbidezza dove predomineranno tessuti semplici e delicati, oltre al pizzo come lo chiffon, organza e mikado.

Bene sposine, ora tocca a voi! Durante la scelta ascoltate le sensazione che l’abito  vi trasmette, rimanete voi stesse e magari alla fine non sarete voi a sceglierlo ma sarà proprio lui a trovarvi!

 

 

Share: